Dalle Marche a via Ramai, il ricordo di Morbidoni, torresino di 40 anni fa

di Andrea Sini

Quando venne acquistato dalla Maceratese, nell’estate 1967, la Nuova titolò “Torres boom, arriva Morbidoni”. Di lui, difensore roccioso ma leale, quarant’anni dopo a Sassari restano le foto sulle pareti di un circolo del centro storico, che porta il suo nome. Gianni Morbidoni è morto a 64 anni, a Monte San Giusto, nelle Marche, sconfitto da una grave malattia. In rossoblù ha giocato per tre stagioni in serie C, mettendo insieme 107 presenze e un gol.
In anni di grande coinvolgimento emotivo dei sassaresi per le vicende della Torres, anche sulla scia dei successi degli “odiati” cugini del Cagliari, non sono tanti i nomi
tramandati sino ai giorni nostri: Cuccureddu, Morosi, Iseppon, Dettori e pochi altri. Tra i pochi eletti, c’è Gianni Morbidoni, che pure non era un campione.
Al centro storico, nell’antico “patiu di li Raminaggi”, c’è un ristorante famoso per le specialità sassaresi. Il proprietario, Gianni Sias, lo ha chiamato con il soprannome che lui stesso si porta dietro, chi sa perchè, da quei tempi. Al “Circolo Morbidoni”, l’altra sera, hanno brindato a quel difensore arrivato dalle Marche che si era fatto amare anche senza essere un campione.

da La Nuova Sardegna - 21 ottobre 2009