Un gol a scuola - Premio Mario Serradimigni

Sassari, 11 maggio 2010


Si è svolta oggi nella sala interna della libreria Koinè, in via Roma, la presentazione di “Un gol a scuola – Premio Mario Serradimigni”. L’iniziativa è promossa dall’Associazione Memoria Storica Torresina, in collaborazione con la libreria Koinè, la Torres calcio e l’Asd Sacra Famiglia “Punto Torres”.


Libri gratis per chi fa gol anche a scuola, un premio per chi ama il calcio ma non lascia in secondo piano lo studio. Con un occhio di riguardo per la Torres, la più antica e gloriosa istituzione sportiva cittadina.


L'Associazione Memoria Storica Torresina ha messo insieme Torres, sport e scuola, e ha deciso di premiare i ragazzi del settore giovanile rossoblù che alla fine dell'anno scolastico otterranno i migliori voti. Non un premio in denaro, ma in “cultura”. Grazie alla collaborazione con la libreria Koinè di Aldo Addis, alla fine dell'anno scolastico l'Amst consegnerà una serie di buoni da cento euro per l'acquisto di libri, immediatamente spendibili. L'iniziativa riguarderà le formazioni del settore giovanile della Torres e quelle della scuola calcio della Sacra Famiglia “Punto Torres”.


Il premio è intitolato a Mario Serradimigni, giocatore della Torres per oltre un ventennio, tra il 1926 e il 1948, poi allenatore e dirigente rossoblù. Serradimigni, scomparso pochi anni fa, riuscì a coniugare l'attività sportiva (giocò anche in serie B con il Pisa negli anni dell'università) con lo studio: laureatosi in Medicina, diventò un medico stimatissimo in città.


All'incontro ha preso parte il direttivo dell'Associazione, il titolare della libreria Aldo Addis, ed Elia Uneddu, nipote di Mario Serradimigni.


 


Il servizio di Cinquestelle Sardegna






Il servizio della Nuova Sardegna